Migliora le prestazioni e riduci i consumi agendo sulla centralina motore

EVO TUNE - Gli specialisti della Centralina Motore

Scrivici una e-mail:
info@evo-tune.com

Chiama ora il:
(+39) 010 749 3248

File Service:

Accedi al Servizio

Dall’elaborazione tradizionale del motore al chiptuning

Sono molti quelli che decidono di modificare la propria auto per migliorarne le prestazioni e gli appassionati di motori non sono mai a corto di nuove idee per le personalizzazioni.
Per aumentare la potenza del motore, sono necessari degli interventi che mirano ad aumentare la resa del motore in modo più o meno invasivo.

Le modifiche per l’elaborazione del motore

Il primo step di modifiche per l’elaborazione del motore comprende quelle più semplici e meno dispendiose: queste permettono di ottenere un miglioramento delle prestazioni senza effettuare modifiche invasive e di mantenere l’alta affidabilità garantita dal costruttore, senza intaccarne la durata.

Usare un filtro dell’aria sportivo

La prima modifica da effettuare è quella di far “respirare” meglio il motore con un filtro dell’aria sportivo. Infatti, quest’ultimo serve a garantire una maggiore superficie filtrante, una maggiore permeabilità dell’aria ed un’efficacia filtrante maggiore.
I filtri aria sportivi possono essere a pannello e ad aspirazione diretta.
In quelli ad aspirazione diretta si deve rimuovere tutta la scatola filtro presente nel vano motore: l’installazione di un filtro aria ad aspirazione diretta su un veicolo che deve circolare sulle strade cittadine non è consigliata per via delle prestazioni per cui è stato progettato ed è più opportuno scegliere un filtro aria speciale da sostituire all’originale.
I motori diesel possono ricevere un filtro aria speciale in ugual modo agli omologhi a benzina ed i benefici sono maggiori, infatti un motore diesel ha bisogno di una grande quantità di aria per una migliore combustione, molti che lo hanno installato hanno riscontrato un miglioramento ai bassi regimi ed una più contenuta fumosità allo scarico.
Cambiare il filtro dell’aria è il primo passo perché questa modifica permette al motore di “respirare” una quantità di aria maggiore, ma è anche necessario bilanciare e quindi espellere questo aumento con un impianto di scarico sportivo.

Sostituire lo scarico con uno sportivo

La seconda modifica da effettuare per aumentare la potenza del motore è quella di sostituire lo scarico originale con uno sportivo.
Esistono delle differenze tra il sistema di scarico originale e quello sportivo: mentre il primo viene prodotto con un’ottica di risparmio e di contenimento dei costi di produzione, quello sportivo utilizza la forma dello scarico originale ottimizzando la contropressione dei gas di scarico, diminuendo talvolta le dimensioni dei silenziatori, migliorando quindi sonorità e diminuendo il peso dell’impianto.
Grazie alla maggiore efficienza e agli studi ottimizzati della fluidodinamica, uno scarico sportivo permette una salita di giri più veloce. Bisogna tenere in considerazione che maggiori sono le parti sportive di uno scarico, maggiori sono i benefici: uno scarico completo ha una resa nettamente superiore rispetto alla sostituzione del solo terminale.
Per ottenere un aumento di prestazioni non è necessario installare uno scarico sportivo dal diametro maggiorato, anzi a volte è controproducente: l’aumento del diametro dei tubi di scarico è consigliabile solo a fronte di modifiche motore come la sostituzione di albero a camme, valvole, pompe e altre modifiche meccaniche invasive.

 

Le modifiche sulle parti elettroniche: il chiptuning

Negli ultimi anni, invece di mettere mano alle parti meccaniche dell’auto, si è passati ad operare sulle parti elettroniche gestite dalla centralina.
Questa operazione prende il nome di chiptuning e indica la “modifica della centralina elettronica” di un motore termico o motore a combustione (di tipo meccanico).
La modifica della centralina ha due passaggi base: la lettura e la scrittura. Il file originale può essere modificato su dei parametri specifici a seconda dell’esigenza: maggiori performance, minori consumi.
Si possono tenere ottimi risultati, creando una mappatura centralina motore ad hoc.
I file di mappatura sono forniti dai tuner professionisti, i quali, con un software di chiptuning come ECM Titanium, possono modificare parametri base e avanzati per creare la mappatura perfetta per ogni esigenza.
Ogni motore stradale non sfrutta a pieno le sue potenzialità, ne deriva quindi che vadano fatti opportuni aggiustamenti ad alcuni parametri, tipo la quantità di carburante iniettata ad ogni ciclo e la massa d’aria introdotta nel caso dei motori turbocompressi che tendono a incrementarne il rendimento.
Queste modifiche del file che la ECU utilizza per il controllo del propulsore creano una vera e propria “elaborazione” che prima dell’avvento dell’elettronica, a causa dell’intervento meccanico sul motore stesso con costi elevatissimi e proibitivi, oggi permettono ad ogni appassionato di poter beneficiare di maggior potenza sulla propria vettura.

Articoli correlati

Condividi questo articolo sui social

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin